Stampa
Visite: 22252

28/12/2008 - 4/1/2009

Alberto - Francesca - Anita (14) - Giulia (5) + Valentina (14 - amica di Anita) su Rimor Europeo 78 - Ford Transit 100CV – 58000 Km alla partenza
+ i nostri amici Adolfo e Cristina su Laika Kreos 3005 - Iveco 3000-160CV


Camper (): Nessun problema !  Nonostante i dubbi alla partenza, anche la "povera" batteria originale Ford di 8 anni ha fatto il suo dovere. Anche l'ultima mattina, con -8 gradi, ha tenuto per ben 5 secondi di avviamento prima che il motore si accendesse.

Ricordarsi: mettere SEMPRE liquido antigelo nel lavavetri !! Anche d’estate così è pronto per ’inverno …
Per il prox camper: Procurarsi una copertura esterna dei vetri, alla mattina avevamo due dita di hiaccio sui vetri interni !!! Il nostro amico con la copertura non aveva niente e pure 6-8 gradi in cabina.

Batteria servizi AGM: (FIAMM da 65Ah) Direi ottima, soprattutto in unione al booster che la carica a fondo: siamo stati fermi a Disney dalle 15 del martedì alle 10 del giovedì, quindi due notti + quasi una giornata, ed era scesa a 11,8V circa … ok, non siamo stati molto in camper e siamo stati attenti nei consumi, ma la ventilazione della stufa è sempre stata accesa almeno al minimo e pure al rilevatore di gas, quindi poco meno di 1Ah di consumo fisso: con le precedenti batterie (classiche da avviamento) difficilmente si faceva più di una giornata in inverno.

Scarichi: quando la temperatura scende i  -3 / -3 diventa impossibile scaricare !! Messo sale nell'acqua di scarico ma non sembra aver fatto molto ! Purtroppo c'è poco da fare, per come sono fatti i serbatoi di recupero del nostro camper (tutti esterni) non c'è soluzione. Forse procurandosi un tubo per convogliare lo scarico motore sui rubinetti dei serbatoi (come letto in qualche diario di altri) si riescono a sgelare in caso di estrema necessità. Per fortuna, viaggiando, il calore del motore e del tubo di scarico riporta la situazione alla normalità…
Ricordarsi: quando si scende dal camper per scaricare nei CS e si risale bisogna togliersi le carpe !!!!! (e magari usare gli stivali invece delle scarpe …) Questa dimenticanza di Alberto, causa oggetto “improprio” sotto le scarpe, ci è costata tutti i tappeti del camper, bagno compreso… Cry

Carico acqua: quasi impossibile, quando non è gelata è comunque assente perchè chiudono i ubinetti nel caso geli ! Siamo partiti da casa con poca acqua (circa 60 lt) dovendo attraversare la Svizzera con il rischio di essere pesati e poi non siamo quasi più riusciti a caricare acqua direttamente. Solo a Disney caricata con tanica dai bagni (sarebbero riservati ai conducenti autobus e di giorno non lasciano entrare, ma di notte gli autobus non ci sono e vengono lasciati aperti .....). In un altro CS l'acqua c'era ma servivano i gettoni, da acquistare al vicino campeggio ... che però era chiuso !!! Dopo Disney siamo andati in un campeggio (Le Parc de la Colline a Torcy), anche per poter fare la doccia dato che in camper non era possibile per la poca acqua, e qui siamo riusciti a caricare entrambi i serbatoi … purtroppo il secondo, quello esterno con presa d’acqua non a pescaggio ma non uscita sotto, la notte successiva è gelato (come immaginavo uccedesse…) e fino a casa non siamo più riusciti ad usarlo.

Imperativo ! Per i prossimi viaggi procurarsi un innaffiatoio da 10-15 lt. da usare per caricare cqua: dà molto meno nell’occhio della tanica e si versa anche meglio nel serbatoio.

Stufa: (Truma 3002) nonostante tutto si è comportata molto bene, non credevo scaldasse a sufficienza e invece anche a -8 andava a meraviglia (naturalmente isolando a dovere la cabina guida !!!). Di notte lasciandola sul 4 (da 1 a 10) e ventilazione al minimo manteneva 16-17 gradi in cellula e qualcosa in più in bagno. Mettendola su 5-6 e ventilazione media si arrivava tranquillamente a 20 gradi. Purtroppo la stufa è legata alla nota dolente delle …

Bombole Gas: … che non durano niente !!! E per fortuna che uso solo quelle di Propano (o almeno vendute come tali…) che non gelano e si utilizzano completamente !! La prima bombola è durata praticamente 3 notti (ok, non siamo stati molto attenti …). Dato che ci mancavano ancora 5 notti siamo stati molto attenti nell’utilizzo della seconda: boiler acceso solo poco prima di lavarsi o lavare le stoviglie, evitato di fare pastasciutte e cose a lunga cottura, stufa al minimo indispensabile, frigo quando possibile a corrente o con 12V motore … o spento, tanto fuori c’erano -8 gradi ! Quello che ci ha salvato è stato però l’asso nella manica …….

Stufetta elettrica: Quasi per caso, un paio di giorni prima di partire, in un supermercato ho visto in offerta a 12€ una stufetta elettrica con 3 livelli di potenza (500-1000-1500W) e avendo letto su qualche diario di viaggio che con 500W fa un buon aiuto alla stufa e si riesce ad usare anche nei campeggi che danno solo 4A di corrente, l’ho acquistata … per fortuna !!! Direi che è quella che ci ha salvato dal congelamento, perché sia in campeggio che la notte successiva nell’AA di Toul in cui c’era la corrente gratuita (!!!) l’abbiamo usata a piena potenza e ha mantenuto la temperatura a 18-20 gradi, pur lasciando la stufa spenta ! Non ci fosse stata, non so se ce l’avremmo fatta a fare 5 giorni con la seconda bombola ...
Imperativo per il prox camper: deve avere il Webasto (o simile) a gasolio !!!

 Percorso, AA e soste varie

28/12 Partenza da Lecco, attraverso Como, Svizzera, tunnel del Gottardo, Lucerna, Basilea.

28/12 Chavannes sur l’Etang: piccolo paesino vicino a Belfort, c’è una bella e tranquilla AA (una ecina di posti), annessa all’ufficio informazioni turistiche, appena fuori il paese verso Belfort GPS: 47.633538 7.018206) Volendo ci sono anche le prese di corrente ma ci vuole il cavo molto lungo e dev’essere aperto l’Info-turist. Colonnina Euro-relays gratuita … ma possibile solo scarico perché rubinetti acqua chiusi anti-gelo.

29/12 Vaivre-Et-Montoille: Fermati solo perché eravamo alla disperata ricerca di acqua e avevamo l'indicazione di un CS (GPS 47.629920 6.129530) che si trova fuori dal paese, in un parco vicino ad un laghetto proprio di fronte ad uno stabilimento Peugeot (Accesso segnalato da Avenue des Rives du Lac - seguire indicazioni campeggio). L'annesso parcheggio ha le sbarre a 2 mt, che erano aperte, ma non è detto che lo siano anche d'estate … Scarico gratuito ma carico acqua con gettoni da acquistare nel vicino campeggio … che naturalmente era chiuso !!! Da buoni italiani risolto caricando acqua con tanica da 10 lt. dal rubinetto del lavaggio cassetta WC naturalmente dopo opportuna disinfezione con Euclorina…)

29/12 Troyes: Non risultano AA ma avevamo l’indicazione di un PS in Boulevard Gambetta (GPS: 8.298190 4.068850). Parcheggio a pagamento (di giorno) sotto gli alberi ma un po’ in pendenza  con posti non molto usabili da camper lunghi. Mentre stavamo tentando il parcheggio, un gentile francese che passava in auto si è fermato ed avendo anche lui il camper ci ha indirizzato nel parcheggio della Fiera (Parc d'esposition) in Rue des Gayettes/Impasse Saint-Gilles (GPS: 8.289487 4.074087) praticamente dalla parte opposta del centro storico, grandissimo ed in piano, illuminato e con sosta libera. Si trova a 3-400 mt dal centro storico che ci è piaciuto molto, anche per l'atmosfera natalizia, con le tipiche luminarie: purtroppo l’abbiamo visto solo per una mezz’oretta di sera e poi siamo ritornati in camper perché i -4 gradi si facevano sentire. Naturalmente la macchina fotografica era stata dimentica in camper e nessuno aveva voglia di ornare a prenderla …

30/12 Provins: paese tra Troyes e Parigi, in zona Disneyland, sembra sia interessante perché è indicata come “città medioevale” (in effetti dalle foto su Google Earth sembra molto interessante). Grande parcheggio con CS e PS vicino all’ufficio del Turismo (GPS 48.560170 3.280000 ) Anche qui acqua gratuita (se non è gelata come abbiamo trovato noi ! ). Sicuramente da visitare in uno dei prossimi passaggi in zona e se non si rischia il congelamento come in questi giorni

30-31/12 Disneyland Paris: Parcheggio (immenso: circa 1000 camper, 350 bus e 20000 auto) a 13€/giorno, comodo per il parco e d’estate (o anche d’inverno con adeguata dotazione di pannelli solari o batterie), anche per visitare Parigi, raggiungibile con il treno (stazione vicino alle biglietterie) oppure con apposito Bus.

Note negative:

1/1/2009 Torcy – Camping Le Parc de la Colline in Route De Lagny 23 (GPS 48.858980 2.653010) Bel campeggio, aperto tutto l’anno, docce caldissime. Purtroppo è quasi tutto su erba e c’è il rischio di impantanarsi, soprattutto se piove. Ci è sembrato molto più pulito e ordinato del "solito” Bois de Boulogne di Parigi, ma purtroppo per i mezzi pubblici non è molto comodo: la fermata del metrò è a circa 4 Km e anche il bus per andare alla fermata del metrò si trova comunque a 1 Km. La proprietaria del camping fa a richiesta un servizio navetta con il pullmino verso Disney o verso la fermata della RER … ma non costa poco…

2/1 Saint Dizier: Diversi parcheggi con possibilità di "mettere la coda" sul prato in Avenue de Belle sur Marne (GPS 48.634550 4.953370 ), a pochi passi dal centro. Bel paesino ma niente di particolare. Fermati per merenda e giretto per sgranchire le gambe.

2/1 Toul: c’è una bellissima AA in Avenue Du Colonel Pèchot 6 (GPS 48.679290 5.887820) di fronte alla Gendarmerie. Carico/scarico e pure prese di corrente tutto gratuito, purtroppo solo 6-7 posti. Il paese è bellino, c’è una grossa cattedrale, bella fuori ma spoglia dentro (in restauro).

3/1 Kaysersberg: la “nostra” AA (GPS 48.136746 7.262600) per quando siamo in questa zona. Un centinaio di posti, carico/scarico gratuiti, 2€ dalle 9 alle 19 e 4€ notte. Tipico paesino dell’Alsazia, in estate con tante cicogne sui tetti.

4/1: Ripartiti da Kaysersberg alle 9 facendo lo stesso percorso dell'andata, fermati alle 12,30 nell'area di servizio subito dopo il tunnel del Gottardo per pranzo, alle 15,30 eravamo a Lecco.

Fine del viaggio !

Alla prossima…