Ricerca aree di sosta da smartfphone

L'operazione richiede solo un po' di tempo, la voglia, poca attrezzatura mirata e un po' di pasta lavamani. In compenso avrai la sicurezza di cambiare tutto l'olio esausto e non una percentuale.
Ricordando che il cambio dell'olio dovrà essere fatto a motore freddo, la prima cosa da fare è verificare che tipo di tappo viene usato sulla coppa dell'olio.
Alcune marche hanno il bullone esagonale classico, altre hanno dadi a brugola (foro esagonale in testa al bullone).
Verificare il possesso della chiave adatta al tipo di bullone, eventualmente procurarsela dal ferramenta.

Se il vostro automezzo ha il bullone a brugola, la chiave sarà speciale perchè ha delle misure troppo grandi che non si trovano nei kit del "Fai da te", se doveste acquistarla, vi do un piccolo segreto per spendere molto meno:
dal ferramenta comperate 30 cm di barra esagonale in ferro della misura della brugola (di solito 12 o 13 mm.), mettetela nella morsa lasciando 20 cm di barra che fuoriesce dalle ganasce.
Prendete un vecchio tubo da idraulico da mezzo pollice lungo ca. un metro (più è lungo e meno fatica farete) e infilatelo nella parte di barra esagonale.
Spingete il tubo verso il basso fino ad avere un angolo di 90° con la morsa e la chiave a brugola adatta al vostro automezzo è praticamente fatta spendendo un terzo.
I più attrezzati potrebbero temperare la punta della chiave ma lo sconsiglio perchè, se il bullone è stretto molto, rischiate di arrotondare la sede esagonale del bullone, meglio arrotondare la chiave sulla quale basta segare il pezzetto rovinato per avere la chiave nuova.

Nei mezzi vecchi la coppa dell'olio è visibile da sotto il veicolo, nei nuovi invece, si deve svitare la finestra nella copertura proteggi sassi e acqua.

Tolta la finestra si scorge il tappo della coppa dell'olio, prendere la chiave, la tanica, se non volete sporcarvi le mani un paio di guanti e infine togliete il tappo dell'olio (quello di carico sul motore).

Posizionata la bacinella (io l'ho ricavata tagliando a metà un secchio di vernice per imbiancare) a portata di mano, svitare il tappo facendo attenzione ai primi accenni di fuoriuscita dell'olio esausto, quando lo si vede, non svitare più, prendere la bacinella e avvicinarla il più possibile al foro lasciando solo lo spazio per la mano, svitare completamente il bullone solo con la mano e facendo attenzione a non farlo cadere nella bacinella, altrimenti dovrete cercarlo a tentoni perchè scompare nel nero dell'olio, quindi abbassate la bacinela seguendo il getto fino a appoggiarla per terra tenendo conto che all'inizio la pressione sarà maggiore e quindi:
se il foro non è perpendicolare (alcuni mezzi li hanno posteriormente e inclinati di ca. 30°), ci sarà uno spruzzo in direzione dell'angolo del foro per poi scendere perpendicolare proporzionalmente alla pressione;
se il foro è sotto la coppa(perpendicolare), ci saranno schizzi da tutte le parti quando l'olio toccherà il fondo della bacinella o tanica.

Uscite da sotto il camper e pulite accuratamente il bullone, alcuni sono calamitati per raccogliere eventuali sfridi di metallo del motore, altri hanno una ranella, in questo caso tiratela via e pulite bene sia la ranella che il bullone perchè andranno a contatto con la coppa e se c'è un granello di sporco si potrebbe creare una perdita d'olio.
Pazientemente aspettate che tutto l'olio fuoriesca.

Quando non vedrete più olio uscire, salite al posto di guida e fate fare qualche giro del motore accennando a una messa in moto, spegnete subito e abbassandovi vedrete ancora olio uscire.
Quando finalmente finirà di gocciolare togliete la tanica, pulite bene la zona dove il bullone si serrerà e riavvitate il tappo facendo attenzione a non forzare troppo, con lo straccio pulite bene il tappo e la parte adiacente per poi controllare eventuali perdite.

A questo punto mettete un imbuto nel foro di carico e versate l'olio nuovo facendo attenzione alla quantità esatta letta sul libretto di "Uso e manutenzione" del veicolo.
Prima di versare l'ultimo mezzo litro attendete 5 minuti, controllate il livello con l'apposita asta tenendo conto che tra la tacca del minimo e quella del massimo ci manca un litro e quindi:
a un quarto tra il min. e max. ci mancano 250 g.;
a metà ci manca mezzo kg.;
a tre quarti ci mancano 750 g.

Quando il livello è ok chiudete il tappo di carico, pulite eventuale olio versato e controllate sotto il camper se c'è qualche perdita:
se si: stringete ancora un po' il bullone di chiusura;
se no mettete in moto il camper per due minuti, spegnete e scendete a controllare ancora se ci sono perdite.

Se tutto ok mettete via gli attrezzi, portate l'olio esausto negli appositi centri di raccolta o al distributore di fiducia (sono obbligati ad accettarlo) e lavatevi le mani con l'apposita pasta.

Non è difficile, avrete risparmiato minimo 50 € ma la cosa importante è che sarete sicuri di aver cambiato tutto l'olio esausto e non una parte (pagando però tutto).

Per i più arditi:
Ogni due cambi si dovrebbe cambiare anche il filtro dell'olio, in questo caso, prima di eseguire il cambio dell'olio,
dovrete svitare il filtro con l'apposita chiave (costa pochissimo) tenendo la solita bacinella in direzione del getto.
Quando l'olio termina di uscire (quasi subito), con lo straccio pulite la parte col foro filettato, ungete la guarnizione del filtro nuovo con un po' di olio e avvitare il filtro solo con la forza delle mani.

Proseguite quindi con il cambio olio descritto in precedenza ricordandovi, a lavoro ultimato, di controllare se ci sono perdite anche dal filtro.

In caso affermativo stringete di più, sempre con la forza delle mani, se non ne avete......usate la chiave apposita ma con parsimonia (ricordate la fatica che avete fatto a svitarlo?).

Buon lavoro